Martedì, 19 Feb 2019
 
 
Storia Villamontagna

Villamontagna è una località molto antica: di lei si hanno notizie dal 1200 quando gli abitanti erano “servi” dei canonici della cattedrale di Trento. Tali vi rimasero fino al 1512 quando, con la “Regola”, diedero inizio ad una autonomia civile che, qualche decennio dopo, permise loro la costruzione di una propria chiesa. Questa venne consacrata dal vescovo suffraganeo di Trento, Alessandro Gabrieli titolare di Gallese (VT)  il 6 novembre 1583 che la dedicò ai santi martiri Fabiano e Sebastiano, quasi a sentinella contro il flagello della peste che periodicamente colpiva città e principato. Occorreranno due secoli perché la chiesa di modeste dimensioni  venisse eretta a “curazia” sganciandosi in tal modo da Cognola da cui dipendeva: ciò che avvenne il 26 novembre 1775.

La chiesa parrocchiale è dedicata a Dio ed ai santi Fabiano e Sebastiano martiri romani, rispettivamente del III e IV secolo, che la venerazione cristiana ha riunito nell’unica memoria del 20 gennaio.

Fabiano è stato il papa della organizzazione della carità in Roma e Sebastiano  capo dei pretoriani a servizio dell’imperatore  Diocleziano. Tradizionalmente è stato invocato come difensore contro la peste che, in particolare dal 1300 al 1800, era l’epidemia più grave e frequente. Il popolo si difendeva con le cure del tempo e con l’invocazione al patrono san Sebastiano. E’ significativo che nella terra trentina esistano cento luoghi di culto, più o meno importanti, dedicati al santo.

Primo curato fu don Sebastiano Brugnara da Mosana  che, dato l’incremento demografico del comune, decise la costruzione di una nuova chiesa che fu edificata, un po’ più grande, sul luogo della precedente. Il progetto fu disegnato da Franceso Cometti o da Carlo Caminada capimastri provenienti da Como che nel tardo settecento erano molto attivi nella nostra diocesi. La chiesa  venne consacrata  dal vescovo   Emanuele dei conti Thun il 25 agosto 1816.

Nel 1919 fu elevata a parrocchia  dal vescovo monsignor Celestino Endrici.